Se avete deciso di leggere anche questa faq vuol dire che la prima risposta non vi è piaciuta, allora nel dettaglio diciamo che i motivi sono vari, il primo è proprio quello già indicato ovvero che la presa deve essere ben salda, intervengono fattori di tipo fisico, quindi lo sbilanciamento del baricentro del vostro motoveicolo, ovvero alleggerendo la presa tenderete ad alzarvi scaricando di fatto l’avantreno che invece deve sempre lavorare con un carico applicato,  e sposterete questa pressione sulle sospensioni posteriori provocando un cambiamento nella distribuzione delle masse in movimento. Altri motivi che concorrono alla vibrazione dello sterzo sono il classico bauletto, il parabrezza, i cuscinetti dello sterzo, i cuscinetti delle ruote, il cattivo stato delle sospensioni e degli pneumatici o per finire in casi estremi ci può essere qualche cedimento di tipo meccanico o strutturale. Insomma come potete vedere è difficile darvi una spiegazione precisa di tale fenomeno, nel senso che può essere determinato da uno solo di questi fattori o da tutto un insieme di essi. Per esperienza vi posso dire che se avendo le mani salde sullo sterzo esso non vibra allora è difficile che avete problemi seri, al contrario se nonostante il vostro peso applicato all’avantreno lo sterzo vibra allora è il caso che passiate in officina per farci provare il motoveicolo. Se avete un dubbio è meglio sempre venire direttamente, non vi negheremo mai una risposta professionale anche se magari non vi piace, come ad esempio: Le moto non sono progettate per essere guidate senza mani!!!